hyperMILL 2017.2: realizzare elettrodi per l’erosione a tuffo con rapidità e semplicità

Con hyperCAD-S Electrode, il produttore di CAM OPEN MIND Technologies AG presenta un modulo innovativo che automatizza ampiamente la costruzione e la realizzazione di elettrodi per l’erosione a tuffo.

hyperCAD-S è il software CAD integrato dedicato agli utenti hyperMILL e sviluppato specificatamente per soddisfare le esigenze dei programmatori CAM. La versione 2017.2 presenta un’innovazione straordinaria: un modulo per la realizzazione rapida degli elettrodi per l’erosione a tuffo. Un processo pratico e automatizzato consente di derivare gli elettrodi da utilizzare senza particolari conoscenze specifiche, semplicemente partendo dalla superficie da sottoporre a erosione sulla geometria del componente.

La geometria di destinazione come punto di partenza

Il punto di partenza è costituito dalle superfici/zona del modello soggetta ad erosione. Il programmatore NC le seleziona, il software CAD prolunga automaticamente le superfici degli elettrodi se necessario e deriva il pezzo grezzo e il porta-elettrodo. Il modulo lavora con modelli di solidi e superfici e la geometria può essere selezionata mediante superfici e contorni. I fori presenti nella geometria vengono automaticamente chiusi. HyperCAD-S si occupa anche di calcolare la distanza minima necessaria tra il gruppo elettrodo-supporto e le superfici del modello e l’eventuale angolo C necessario per ottimizzare le dimensioni del grezzo da cui si ricava l’elettrodo. hyperMILL si occupa dell’acquisizione automatica di tutti i dati tecnologici come la sottomisura (gap), le dimensioni dei pezzi grezzi, la posizione di riferimento e la gamma di colori.

Perfetta integrazione nel sistema CAM

Gli elettrodi costruiti in hyperCAD-S vengono direttamente rielaborati nel sistema CAM. L’utente seleziona semplicemente l’elettrodo corrispondente e avvia la programmazione. A tal fine, è presente una finestra di dialogo in cui viene specificata con pochi clic la fresatura per l’elettrodo. In seguito, hyperMILL crea automaticamente la lista delle lavorazioni che verranno eseguite con tutti i parametri rilevanti.

Per maggiori informazioni cliccate qui

hyperMILL 2017.2: programmazione CAM rapida e flessibile

La nuova versione 2017.2 della suite CAM hyperMILL® offre una gamma di strategie di lavorazione perfezionate, quali una sgrossatura 3D ottimizzata e degli aiuti per la programmazione come il riconoscimento delle feature scanalature a T. Inoltre, il software CAD hyperCAD®-S dispone di un nuovo modulo per la creazione di elettrodi per l’erosione a tuffo.

Tra le novità di hyperMILL® 2017.2 vi è una feature innovativa che consente il riconoscimento e la programmazione rapidi delle scanalature a T. In questo modo sono sufficienti pochissimi clic per ottenere scanalature a T estremamente efficienti.  Per il riconoscimento della feature sono disponibili due tipi: “Scanalature a T” e “Tasche con fondo e scanalature a T”.

Nella nuova versione, il metodo di elaborazione 3D “Sgrossatura del materiale residuo” vanta una strategia di avanzamento ulteriormente ottimizzata. L’opzione “Usa ottimizzazione” consente di calcolare valori di avanzamento ottimali per “Spessore e profondità truciolo aggiuntivi”. In questo modo, l’utente può adattare la lavorazione alle condizioni specifiche dell’utensile. Come vantaggio, è possibile sfruttare la lunghezza elevata del tagliente in maniera ottimale e controllarla con precisione utilizzando il parametro “Massimo incremento”.

Novità in hyperCAD®-S

Altre innovazioni in hyperCAD®-S sono le selezioni catena guidate dall’utente e il posizionamento di elementi tramite la definizione di relazioni. Esempio: è possibile spostare in maniera lineare o radiale elementi come le ganasce verso un punto centrale comune.

Tutte le informazioni anche in officina

Una particolarità di hyperMILL® è SHOP Viewer. Questo modulo consente ai collaboratori del reparto produttivo di consultare dati CAM e CAD e simulare la procedura di lavorazione. Nella versione 2017.2 di hyperMILL® SHOP Viewer è stata aggiunta la funzione “Visualizza statistiche”, che consente di accedere rapidamente in officina a tutte le informazioni importanti, come ad esempio i tempi di lavorazione, oppure al numero dei cambi di utensile.

Per una dimostrazione del prodotto potete scrivere a OPEN MIND

Mecspe 2017: OPEN MIND presenta hyperMILL 2017.2

Mecspe 2017 – Fiere di Parma
23 – 25 marzo 2017
orario 9.00 – 17.30 e Sabato 9.00 – 17.00

Torna la Fiera più completa dell’anno per l’industria Manifatturiera nelle sue diverse aree.
Un’occasione di aggiornamento a cui OPEN MIND crede molto e a cui ogni anno partecipa presentando le caratteristiche di hyperMILL nei diversi ambiti della progettazione e del passaggio in produzione.
In questa edizione potrete scoprire in particolare hyperMILL 2017.2 e hyperCAD 2017.2

Appuntamenti con OPEN MIND a Mecspe 2017:

  • Postazione Espositiva: Padiglione 2 – stand H27
  • Progetti Live presso l’AREA MOTORSPORT:
    • Nella Filiera 4: verrà eseguita la lavorazione trocoidale di un collettore realizzato in acciaio. In collaborazione con Fraisa e Heidenhain verrà
      usato il pacchetto hyperMILL MAXX Machining.
    • Nella Filiera 5: sarà realizzata la lavorazione con utensili a barile di un Inserto Ala in Ergal. In collaborazione con Emuge Franken e Heidenhain le lavorazioni saranno gestite con il pacchetto hyperMILL MAXX Machining.

Inoltre vi anticipiamo che presenteremo per la prima volta la versione hyperMILL 2017.2 – Elettrodi.

Richiedete il biglietto di ingresso gratuito a Mecspe e prenotate la vostra visita allo stand OPEN MIND LINK

Autodesk conferma la compatibilità di hyperMILL 2016.2 con Inventor 2017

csm_hypermill-certified-autodesk-inventor-2017-1_095b0fac4chyperMILL 2016.2 è certificato da Autodesk come perfettamente compatibile con Autodesk Inventor 2017.

Questo significa che un flusso di lavoro integrato, assicurato durante la conversione di file da Inventor 2017 per hyperMILL. Il passaggio dei dati da Inventor attraverso il sistema CAM hyperMILL® e alla macchina utensile CNC completamente trasparente.

L’associazione dati necessari è stata confermata a seguito di una procedura di test rigorosa svolta sull’ultima versione di hyperMILL 2016.2.

L’integrazione assicura di evitare errori e di avere i dati del modello CAD sempre aggiornati all’interno del sistema CAM. Gli utenti di Inventor possono avere le funzionalità CAM di hyperMILL all’interno dell’interfaccia CAD familiare per lavorare in un ambiente unico.

Ulteriori informazioni

certificato_inventor2017

iCub il Robot bambino dall’intelligenza hyper!

icub photoshooting _D.Farina © 2016 ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA_387_File leggeroiCub, il robot umanoide diventato famoso per essere arrivato tra i semifinalisti di Italia’s Got Talent 2016, ha davvero una iper intelligenza, sapete perché?

I suoi creatori, i ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, hanno infatti scelto hyperMILL di OPEN MIND per produrre le delicate parti che compongono il corpo del robot e in particolari le articolazioni e gli arti di questo cucciolo umanoide alto 1,04 metri e con un peso di circa 25 kg.

Nonostante il suo aspetto così giovane, iCub è nato oltre dieci anni fa dall’ingegno di un team di ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), con caratteristiche ritenute fino ad allora impensabili per un automa, sia dal punto di vista dell’intelligenza artificiale, che per le capacità di movimento e di equilibrio, soprattutto per l’estrema flessibilità delle articolazioni.

Fin dall’inizio del progetto nel lontano 2004, gli esperti IIT hanno coinvolto OPEN MIND scegliendo il software CAM hyperMILL per la produzione dei delicati componenti interni e delle giunture, che oggi rendono iCub così famoso nel mondo.

Non dimentichiamo, infatti che, al suo stadio di sviluppo attuale, iCub è l’umanoide più completo al Mondo: ha mani di metallo, muscoli ad azionamento elettrico, due telecamere per occhi, due microfoni per orecchie, uno speaker al posto della bocca, la possibilità di comunicare con le espressioni del volto e perfino una pelle artificiale.

I suoi creatori Giorgio Metta, l’ingegnere robotico e il collega Giulio Sandini, fin dai primi modelli, lo hanno battezzato iCub ispirandosi a due illustri predecessori: la “i” viene infatti da “I robot” (“Io, robot”), la raccolta di racconti di fantascienza di Isaac Asimov e “cub” deriva dal “cucciolo d’uomo” (“mancub”) descritto da Rudyard Kipling nel Libro della Giungla.

In particolare iCub, come il personaggio di Kipling, apprende giorno per giorno come vivere in un ambiente sconosciuto, la realtà circostante, usando i suoi sensi e le sue capacità percettive.

In particolare è la mano uno degli strumenti che maggiormente aiuta iCub ad apprendere il mondo circostante; perché iCub “capisca” che cos’è un oggetto che ha di fronte, non basta che ne faccia una scansione visiva, ma bisogna che lo tocchi per valutarne forma, consistenza e utilizzo.

La complessità delle mani di iCub sono uno dei segreti che lo rendono così speciale, e OPEN MIND è particolarmente orgogliosa di aver contribuito ad aiutare gli specialisti IIT a produrre parti molto complesse, ma così vitali per lo sviluppo del cucciolo iCub.

Francesco Plizzari, Amministratore Delegato di OPEN MIND Italia, ha raccontato come la collaborazione con l’IIT di Genova sia assolutamente molto importante perché negli anni ha messo ha saputo consolidarsi grazie alla propensione all’innovazione e alla sperimentazione, sia di hyperMILL che degli esperti di ITT.

Un aspetto particolarmente interessante è valutare come i software CAM possano essere strategicamente utili anche nella creazione di piccoli particolari, come i componenti di iCub, quando invece spesso si pensa al CAM come legato a produzione di macchine e pezzi di grandi dimensioni.

Precisione e affidabilità nella produzione di dettagli da sempre rendono hyperMILL il software CAM affidabile e accurato.

La robotica è uno dei settori più sfidanti nel settore della meccanica di precisione, ma hyperMILL è lo strumento CAM flessibile e di alta precisione, capace di risolvere anche esigenze di lavorazioni molto complesse.

Per saperne di più http://www.openmind-tech.com/it/prodotti.html

hyperMILL Tabella Colori

344x300_platte_farbtabelleConoscete l’editor tabella colori?
Grazie all’editor tabella colori, è possibile assegnare un proprio colore ad ogni categoria di elementi di produzione. Tale assegnazione di proprietà viene impiegata nel riconoscimento delle feature, semplificando l’acquisizione delle proprietà geometriche da dati esterni e aumentando la sicurezza. Un vantaggio ulteriore: poiché tutte le geometrie identiche hanno la stessa colorazione, potrete iniziare la programmazione in maniera più rapida.

hyperMILL

hyperMILL: come rendere chiari i progetti

344x300_komponenten_job_scrennshotDesiderate dare ai vostri progetti maggiore chiarezza e trasparenza?

A questo scopo potete suddividere del ciclo di lavoro in cicli composti. Tale funzione consente di suddividere e raggruppare le lavorazioni gestendo quindi una strutturazione più chiare e trasparente del progetto. In una lista di lavorazioni è possibile quindi inserire più cicli composti, nonché organizzarli in base a priorità di lavorazione, geometrie o orientamenti dell’utensile. Ciò permette di strutturare in semplicità cicli di lavorazione complessi, comprendenti molte lavorazioni. Tutte le lavorazioni raggruppate in un ciclo composto  vengono calcolate, sottoposte a simulazione e postprocessate.

hyperMILL