hyperMILL® 2013.2 offre la funzione di ricerca automatica degli utensili

hypermill-2013-2-macroIn passato le macro contenevano sequenze di cicli di lavorazione statiche. Le macro intelligenti disponibili in hyperMILL®, a partire dalla versione 2011, contengono invece tutti i cicli di lavorazione potenzialmente necessari e mettono a disposizione esclusivamente le lavorazioni richieste per un’applicazione specifica. Nella presente versione del software le macro sono state ampliate.

Per macro tecnologica si intende, nell’ambito della programmazione CAM, una determinata sequenza di passaggi di lavorazione con dati relativi a utensili e dati tecnologici per geometrie caratteristiche. Le macro consentono in pratica di eseguire una “programmazione tramite clic del mouse”. Il software effettua automaticamente la ricerca della macro adatta alla feature geometrica nel database tecnologico in cui sono memorizzate tutte le macro. Ciò consente di creare in modo automatico cicli di lavorazione completi. Naturalmente a condizione che l’utente abbia memorizzato nel database tecnologico i cicli di lavorazione per le geometrie più frequenti.

Macro intelligenti

Nelle macro intelligenti utilizzate in hyperMILL® 2013.2 vengono memorizzati vari passaggi della lavorazione che possono essere necessari per la lavorazione completa di una geometria. A tale scopo sono definibili regole e condizioni per ogni passaggio della lavorazione. hyperMILL® adatta automaticamente i passaggi della lavorazione sulla base di queste regole e delle informazioni sulla geometria.

Esempio: supponiamo di dover eseguire una foratura con diametro di 8 mm, che però può avere una profondità variabile, ad esempio 6 mm, 14 mm, 30 mm e 120 mm. Chiaramente, la lavorazione cambia a seconda della profondità della foratura. Tutti questi dati ora possono essere memorizzati in un’unica macro: con una semplice “regola e – allora”, viene applicata nella lavorazione la sezione appropriata della macro.

Per la foratura, dopo che la macro aveva prelevato l’utensile necessario dal database utensili (in cui è associato a un determinato numero), finora veniva verificato soltanto se la lunghezza di lavorazione era sufficiente. Ora, con la versione hyperMILL® 2013.2, la macro è in grado di individuare anche il diametro di foratura appropriato. Ad esempio, se una macro di foratura viene utilizzata per una foratura con diametro 4, la macro cerca nel database un utensile foratura di misura 4. Se la stessa macro viene utilizzata per una foratura con diametro 6, viene cercato automaticamente un utensile foratura di misura 6. La ricerca automatica dell’utensile tiene quindi conto anche del diametro della foratura, il che semplifica non poco il lavoro dell’utente.

hyperMILL 2013.2 e hyperCAD grandi novità nella soluzione CAD-CAM di OPEN MIND

hypercad-s-2013-2OPEN MIND presenta la versione hyperMILL® 2013.2. Il software CAM è stato ampliato e sono stati apportati notevoli miglioramenti, soprattutto nel componente CAD, hyperCAD®-S, che facilitano e velocizzano il lavoro dell’utente.

Maggiori prestazioni per  hyperCAD®-S

Con hyperCAD®-S, OPEN MIND ha sviluppato un proprio sistema CAD che si combina e interagisce in modo ottimale con il sistema CAM hyperMILL®. Questa soluzione CAD è concepita per semplificare al massimo i compiti di un programmatore NC. hyperCAD®-S viene fornito con ogni licenza hyperMILL® e mette a disposizione nel sistema CAM una interfaccia utente moderna e facile da utilizzare.

Nella versione 2013.2 di hyperCAD®-S sono state apportate una serie di miglioramenti.

Importazione e analisi delle parti

In particolare la produzione di stampi e utensili deve continuamente gestire geometrie provenienti da origini diverse. Per assicurare che le geometrie possano essere importate in maniera affidabile, hyperCAD®-S offre una serie di eccellenti interfacce. Per consentire l’importazione di elementi 2D, reti 3D e misure come grafica vettoriale, è stata aggiunta un’interfaccia DXF/DWG. È possibile importare anche livelli, colori, tipi di linea e piani di lavoro, a condizione che siano stati definiti nel sistema di origine.

Una volta memorizzate in hyperCAD®-S, le parti possono essere analizzate in maniera dettagliata. Anche per questa operazione sono disponibili numerose funzionalità.

È stata aggiunta, ad esempio, la funzione di riconoscimento di elementi doppi. Indipendentemente dal fatto che si tratti di curve o superfici, anche all’interno di solidi, non appena appaiono dei duplicati questi vengono riconosciuti e visualizzati. Il componente viene inizialmente visualizzato in forma trasparente e gli elementi duplicati che sono stati rilevati vengono quindi evidenziati con il colore preimpostato per la selezione. Questa funzione consente di ottenere rapidamente una panoramica della situazione: “Il vantaggio di questa nuova funzione è che la rimozione sicura dei duplicati avviene già nel componente CAD del sistema, e questo consente di risparmiare parecchio tempo nella fase di programmazione CAM”, spiega Wolfgang Weiss, Product Manager per hyperCAD®-S presso OPEN MIND.

Un aspetto praticissimo è inoltre la possibilità di invertire la selezione corrente. L’inversione permette all’utente di isolare rapidamente determinati elementi, ad esempio selezionando altri elementi circostanti, invertendoli e rendendoli invisibili, mostrando soltanto gli elementi richiesti. “Un comando importantissimo che facilita notevolmente il lavoro” assicura Weiss.

Nella fase di analisi è disponibile il comando “Info su due elementi”. Grazie a questa funzione ora è possibile specificare anche la distanza massima tra due elementi selezionati.

Lavorazione di parti

Anche gli utenti CAM devono essere in grado di influenzare in certa misura le parti importate, in modo costruttivo, al fine di prepararle in maniera ottimale per la lavorazione NC. Spesso, ad esempio, occorre raccordare le superfici. Con hyperMILL® 2013.2 adesso è possibile creare, tra due superfici o tra due catene tangenziali, delle superfici di raccordo costanti che possono essere automaticamente tagliate e ampliate.

È stata aggiunta inoltre una funzione avanzata di riconoscimento di curve di bordo, completamente integrata, che facilita considerevolmente il lavoro dell’utente. Il nuovo comando crea la topologia delle superfici, le “cuce insieme” – per così dire – e delimita con precisione i margini esterni.

Con il comando “Integrazione di testi” è possibile creare del testo lungo elementi CAD quali linee, archi e curve, che poi viene inciso sul pezzo.

Per consentire l’accesso rapido ai comandi, adesso è disponibile un elenco degli ultimi comandi utilizzati, che quindi possono essere attivati nell’area grafica tramite un clic. Come impostazione predefinita, l’elenco contiene 10 comandi, ma può essere ampliato a piacere in base alle esigenze: è l’utente a decidere quali comandi sono più utili per il suo lavoro.

Infine, OPEN MIND ha sviluppato per hyperCAD®-S un nuovo formato file, “hyperMILL® CAD Template” (hmct), che consente agli utenti di creare e salvare modelli in modo intelligente per poi riutilizzarli in un secondo momento.