Case history. Competere con le armi della rapidità e della qualità si può, basta scegliere personale e strumenti tecnologici giusti al servizio dell’ Innovazione

L’esperienza che vi raccontiamo oggi può essere a buon diritto considerata una icona dell’unicità e della creatività tutte italiane.

Si tratta dell’esperienza di un’azienda che, partendo dal valore umano dei propri dipendenti e dalla capacità dei due titolari di usare il futuro come criterio di scelta per il presente, ha saputo costruire in modo solido il proprio successo e la propria reputazione grazie alla voglia di innovare e di investire in tecnologia.

Stiamo parlando dell’Azienda Lavorazioni Meccaniche snc di Valeri F. & C, nata nel 1995 dal progetto di 2 soci Ettore Zanutto e Flavio Valeri. Continua a leggere “Case history. Competere con le armi della rapidità e della qualità si può, basta scegliere personale e strumenti tecnologici giusti al servizio dell’ Innovazione”

BIMU un’ottima opportunità per sintonizzare domanda e offerta e aiutare l’Industria a ritrovare la giusta competitività

La 30a edizione di BI-MU/SFORTEC, biennale internazionale della macchina utensile, robotica, automazione, tecnologie ausiliarie, subfornitura e servizi per l’industria, si è conclusa da poco con un grande successo di visitatori ed espositori. 

Un successo condiviso anche da OPEN MIND Italia che, come nelle precedenti edizioni, ha scelto di essere espositore e partner attivo dell’evento.

Un’affluenza allo stand molto alta, composta naturalmente dai tanti clienti invitati direttamente, ma certamente fatta anche da numerose aziende alla ricerca di soluzioni tecnologiche affidabili e scalabili da scegliere per far evolvere progettazione e produzione manifatturiera, e non perdere competitività e opportunità commerciali nel proprio mercato di riferimento. Continua a leggere “BIMU un’ottima opportunità per sintonizzare domanda e offerta e aiutare l’Industria a ritrovare la giusta competitività”

Autodesk conferma la compatibilità di hyperMILL 2016.2 con Inventor 2017

csm_hypermill-certified-autodesk-inventor-2017-1_095b0fac4chyperMILL 2016.2 è certificato da Autodesk come perfettamente compatibile con Autodesk Inventor 2017.

Questo significa che un flusso di lavoro integrato, assicurato durante la conversione di file da Inventor 2017 per hyperMILL. Il passaggio dei dati da Inventor attraverso il sistema CAM hyperMILL® e alla macchina utensile CNC completamente trasparente.

L’associazione dati necessari è stata confermata a seguito di una procedura di test rigorosa svolta sull’ultima versione di hyperMILL 2016.2.

L’integrazione assicura di evitare errori e di avere i dati del modello CAD sempre aggiornati all’interno del sistema CAM. Gli utenti di Inventor possono avere le funzionalità CAM di hyperMILL all’interno dell’interfaccia CAD familiare per lavorare in un ambiente unico.

Ulteriori informazioni

certificato_inventor2017

OPEN MIND presenta hyperMILL 2016.2

hypermill2016-2hyperMILL offre maggiori prestazioni e semplicità di utilizzo

OPEN MIND Technologies AG, uno dei maggiori produttori di soluzioni CAM/CAD, presenta hyperMILL 2016.2. Numerose ottimizzazioni nella lavorazione 2D, 3D, a 5 assi e HPC aumentano prestazioni e semplicità di utilizzo. Alcune funzioni di maggiore interesse, quali la lavorazione tangenziale a 5 assi del pacchetto ad alte prestazioni hyperMILL® MAXX Machining o la sgrossatura ottimizzata a 5 assi del materiale residuo, garantiscono tempi di lavorazione e di calcolo particolarmente brevi. Anche il CAD per il sistema CAM hyperCAD®-S è stato notevolmente migliorato.

Il pacchetto ad alte prestazioni hyperMILL MAXX Machining è stato ampliato ulteriormente: con la lavorazione tangenziale a 5 assi le superfici con curvatura costante vengono finite molto velocemente con utensili a barile conici. Lavorazioni con l’utensile a barile conico consentono di aumentare le prestazioni fino al 90% rispetto ai classici metodi di produzione. La particolarità dell’utensile speciale, sviluppato da OPEN MIND, è la sua nuova geometria di fresatura con raggi fino a 1000 millimetri. Questa forma di utensile esclusiva consente grandissime distanze tra i percorsi alla stessa rugosità teorica. Il risultato è: tempi di produzione estremamente rapidi e al contempo superfici di ottima qualità. Oltre al modulo di finitura il pacchetto hyperMILL® MAXX Machining comprende anche soluzioni dalle prestazioni elevate per lavori di sgrossatura e foratura.

Strategie a 5 assi che non usurano gli utensili

Ulteriori nuove strategie per la lavorazione a 5 assi velocizzano la produzione e riducono l’usura di utensile e macchina. L’interpolazione conica insieme all’opzione “Rapido ottimizzato” consente di interpolare le inclinazioni dell’utensile sul piano conico. In questo modo si evitano le singolarità e si generano movimenti a 5 assi simultanei.

La sgrossatura ottimizzata a 5 assi del materiale residuo crea percorsi utensile ottimizzati per l’High-Speed-Cutting (HSC) per la lavorazione del materiale residuo – a partire da un’operazione di sgrossatura precedente. La definizione delle inclinazioni per gli assi B e C è molto semplice. L’utente può scegliere se creare l’inclinazione in “modalità 3D” automaticamente all’interno di un campo angolare definito oppure generarla a partire dalle normali del piano. Tutti i percorsi di collegamento tra le inclinazioni vengono ottimizzati e sottoposti al controllo collisioni completo. Questa lavorazione indicizzata offre numerosi vantaggi: gli utensili più corti per esempio offrono maggiore stabilità e prestazioni più elevate. In particolare le cavità profonde e le aree di difficile accesso devono essere lavorate in modo economico con questo ciclo.

Maggiore prestazione per lavorazioni 3D

hyperMILL® 2016.2 di OPEN MIND offre numerose estensioni per le operazioni 3D. Nuova è per esempio la lavorazione di superfici piane 3D. I percorsi utensile per la finitura di piani si possono generare in modo semplice e veloce. Per la sgrossatura ottimizzata in 3D del materiale residuo sono disponibili ben tre nuove funzioni: con l’opzione “Evita aree” è possibile escludere delle aree dalla lavorazione, l’”Ottimizzazione dei sottosquadri” evita, nella lavorazione multiasse di pezzi grezzi, inutili percorsi a vuoto nelle aree sottosquadro e con il “Riconoscimento superfici piane” viene inserito automaticamente un passo intermedio quando la lavorazione della superficie piana deve avvenire con un altro incremento.

CAD per CAM

Ora in hyperCAD®-S è possibile avvolgere curve piane o testi senza deformazione su una superficie cilindrica o di rotazione. È possibile modificare direzione, proporzioni e simmetria.

Con la funzione “Confronta e unisci”, gli utenti possono confrontare versioni differenti di modelli CAD e selezionare elementi modificati della geometria per incollarli all’interno di un documento esistente. Tutte le geometrie non sottoposte a modifica rimangono inalterate in hyperMILL®. In questo modo solo le aree aggiornate devono essere riprogrammate. Per l’utente il lavoro viene notevolmente velocizzato.

Maggiori informazioni: link http://www.openmind-tech.com/it/prodotti.html

 

 

 

iCub il Robot bambino dall’intelligenza hyper!

icub photoshooting _D.Farina © 2016 ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA_387_File leggeroiCub, il robot umanoide diventato famoso per essere arrivato tra i semifinalisti di Italia’s Got Talent 2016, ha davvero una iper intelligenza, sapete perché?

I suoi creatori, i ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, hanno infatti scelto hyperMILL di OPEN MIND per produrre le delicate parti che compongono il corpo del robot e in particolari le articolazioni e gli arti di questo cucciolo umanoide alto 1,04 metri e con un peso di circa 25 kg.

Nonostante il suo aspetto così giovane, iCub è nato oltre dieci anni fa dall’ingegno di un team di ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), con caratteristiche ritenute fino ad allora impensabili per un automa, sia dal punto di vista dell’intelligenza artificiale, che per le capacità di movimento e di equilibrio, soprattutto per l’estrema flessibilità delle articolazioni.

Fin dall’inizio del progetto nel lontano 2004, gli esperti IIT hanno coinvolto OPEN MIND scegliendo il software CAM hyperMILL per la produzione dei delicati componenti interni e delle giunture, che oggi rendono iCub così famoso nel mondo.

Non dimentichiamo, infatti che, al suo stadio di sviluppo attuale, iCub è l’umanoide più completo al Mondo: ha mani di metallo, muscoli ad azionamento elettrico, due telecamere per occhi, due microfoni per orecchie, uno speaker al posto della bocca, la possibilità di comunicare con le espressioni del volto e perfino una pelle artificiale.

I suoi creatori Giorgio Metta, l’ingegnere robotico e il collega Giulio Sandini, fin dai primi modelli, lo hanno battezzato iCub ispirandosi a due illustri predecessori: la “i” viene infatti da “I robot” (“Io, robot”), la raccolta di racconti di fantascienza di Isaac Asimov e “cub” deriva dal “cucciolo d’uomo” (“mancub”) descritto da Rudyard Kipling nel Libro della Giungla.

In particolare iCub, come il personaggio di Kipling, apprende giorno per giorno come vivere in un ambiente sconosciuto, la realtà circostante, usando i suoi sensi e le sue capacità percettive.

In particolare è la mano uno degli strumenti che maggiormente aiuta iCub ad apprendere il mondo circostante; perché iCub “capisca” che cos’è un oggetto che ha di fronte, non basta che ne faccia una scansione visiva, ma bisogna che lo tocchi per valutarne forma, consistenza e utilizzo.

La complessità delle mani di iCub sono uno dei segreti che lo rendono così speciale, e OPEN MIND è particolarmente orgogliosa di aver contribuito ad aiutare gli specialisti IIT a produrre parti molto complesse, ma così vitali per lo sviluppo del cucciolo iCub.

Francesco Plizzari, Amministratore Delegato di OPEN MIND Italia, ha raccontato come la collaborazione con l’IIT di Genova sia assolutamente molto importante perché negli anni ha messo ha saputo consolidarsi grazie alla propensione all’innovazione e alla sperimentazione, sia di hyperMILL che degli esperti di ITT.

Un aspetto particolarmente interessante è valutare come i software CAM possano essere strategicamente utili anche nella creazione di piccoli particolari, come i componenti di iCub, quando invece spesso si pensa al CAM come legato a produzione di macchine e pezzi di grandi dimensioni.

Precisione e affidabilità nella produzione di dettagli da sempre rendono hyperMILL il software CAM affidabile e accurato.

La robotica è uno dei settori più sfidanti nel settore della meccanica di precisione, ma hyperMILL è lo strumento CAM flessibile e di alta precisione, capace di risolvere anche esigenze di lavorazioni molto complesse.

Per saperne di più http://www.openmind-tech.com/it/prodotti.html

Sistemi CAM: Sicurezza nella lavorazione di geometrie per nervature con hyperMILL

Vi presentiamo la storia di successo del cliente OPEN MIND: VOLKSWAGEN Ag

“Nel 2002 abbiamo scelto OPEN MIND, poiché hyperMILL è ciò che maggiormente risponde al nostro approccio orientato alla standardizzazione”, afferma Jörg Wenserski, Direttore Engineering della sala macchine. “La nostra collaborazione con OPEN MIND ha continuato a svilupparsi in modo produttivo, consentendoci di raggiungere uno standard tecnico estremamente elevato”.
Il progetto comune per la fresatura delle nervature è un esempio della pluriennale partnership di sviluppo con il fornitore CAM. Le nervature per gli alloggi dei motori presentano cavità molto profonde, che comporta no un cospicuo dispendio in termini di tempo sia nella programmazione che nella lavorazione e sono connessi ad alti rischi.

Se vuoi scoprire di più ti suggeriamo di leggere l’intera presentazione

hyperMILL: il successo dei Clienti

Gefit_1Gefit propone da oltre 40 anni efficaci soluzioni ai problemi di assemblaggio. Oltre alla Divisione Automazione opera la Divisione Plastica, in cui si progettano e costruiscono stampi per termoplastici a elevata cadenza produttiva, e macchine d’assemblaggio a tavola rotante ad alta velocità.

Per lo sviluppo dei percorsi utensili l’azienda si affida ad hyperMILL di Open Mind Technologies.

La storia del successo di Gefit è stata raccontata su Costruire Stampi di Maggio 2016

Buona lettura